La strega Giovanna Monduro

“La strega Giovanna Monduro” è una performance di Storie Biellesi 2021 a offerta libera frutto di un laboratorio che verrà condotto da Paola Cereda di AssaiAsai di Torino e Luisa Trompetto di Storie di piazza APS per la Residenza d’artista del il 25-26 e 27 giugno con la complicità di Amici della lana.

Il laboratorio terminerà la domenica 27 giugno alle h. 17 con questa rappresentazione al Lanificio Botto, inserito nella Rete Museale Biellese, e sarà dedicato alle vicende delle strega miaglianese e alle “diversità” dei giorni nostri.

Lo spettacolo gode del contributo di Fondazione CR Biella, Fondazione CR Torino, il Comune di Miagliano. La performance che coinvolgerà 15 persone partirà  dal Lanificio, si snoderà lungo  la cornice suggestiva del canale Poma, passando nel nuovo teatro P408 di Miagliano, e sarà diretta da Paola Cereda, regista e scrittrice coadiuvata da Luisa Trompetto, educ-attrice, già Giovanna Monduro nello spettacolo Il paese delle streghe realizzato da Storie di Piazza. Lo studio prevede un percorso che genererà un elaborato collettivo in cui giovani e meno giovani si interrogheranno sui fatti che hanno coinvolto la Monduro creando parallelismi con l’attualità e le vicende di cronaca che possono portare a discriminazione e atti di intolleranza.

Prenotazione obbligatoria 320 0982237

Comunicato la strega Giovanna Monduro 27 giugno 2021 SDP-ADL

 

 

 

Una risposta a “La strega Giovanna Monduro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *