22 agosto- Passeggiata con l’autore: Maurizio Pellegrini

La passeggiata con l’autore prevede la presenza di Maurizio Pellegrini e la sua ultima fatica: Una frazione infinitesima di tempo.

Gli anni 80, un caldo bidet ispirante, la gioventù, l’afa di Biella e la prima vacanza con gli amici scaturiscono dalla penna di Maurizio in maniera ironica e disincatata, accompagnati da libri importanti e colonne sonore del tempo. Un viaggio in un’Italia di cui ci si ricorda il ritmo intenso e la vivacità spezzato da un grave avvenimento storico: La strage di Bologna.

 

 

20 agosto: Calimera piccola e nera aspirante cantante

Ironia, semplicità, corpo e voce sono la poetica di questo Monologo. Un Monologo, necessario, brutale, esigente, che vuole raccontare di una tematica forse poco raccontata a teatro o quanto meno non affrontata in maniera diretta da una persona di colore. Sono una ragazza della seconda generazione che come altre ragazze della mia età sente ancora tanta diffidenza e paura verso tutto ciò che è sconosciuto e diverso. Ecco quindi il desiderio di voler raccontare questa tematica sotto un’altra prospettiva.
“Calimera Piccola e Nera Aspirante Cantante” ci racconterà clichè, situazioni imbarazzanti, storie divertenti ma che fanno riflettere . Tra un racconto e l’altro non può mancare la performance canora di Calimera, che mettendo tutta se stessa s’ immedesima e imita totalmente Patty Pravo, cantando le sue canzoni.
Il lavoro di Didi Garbaccio Bogin è nato sotto ispirazione del famoso cartone animato Calimero del Carosello insieme alla figura inimitabile di Patty Pravo. Calimero e Patty due poli opposti: nero e bianco, s’incontrano , s’intrecciano si contaminano. È così Calimera, con il suo buffo e faticoso tentativo cerca di raccontare un’ingiustizia sociale che lei come altre ragazze hanno vissuto sulla propria pelle.

8 settembre- Sul sentiero delle sirene: Il Castellazzo

“Sul sentiero delle sirene” è il titolo delle  passeggiate del programma Wool Experience che prevedono una passeggiata sui passi compiuti dagli operai che scendevano dalla Valle o risalivano verso Miagliano, seguendo il suono della sirena della loro fabbrica. La sirena che seguiremo è quella della nostra immancabile fabbrica Poma, poi Botto,  centro lavorativo nevralgico per più di 100 anni in Valle Cervo. la fabbrica più grande e importante che alimenta ancora oggi i nostri sogni di futuro, grazie all’attività sostenuta da Fondazioen CR Biella.

Il Castellazzo è una passeggiata non impegnativa che si snoda sulla collina, con ritorno dal sentiero degli operai. Questa è la collina fatta spianare dal lungimirante  Antonio Poma per dare più luce al paese, e sulla sommità di questa collina decapitata sorge la villa padronale dei Poma, oggi di proprietà della famiglia Botto. L’edificio maestoso, costruito nella seconda metà dell’800, ha linea sobria ma al tempo stesso molto elegante ed è circondato da un ampio ed ombroso parco ricco di piante ed alberi di varia provenienza e di pregio.
Parte del parco è sorretto da un alto muraglione ad archi (visibile dalla strada di accesso alla villa) che nasconde una grande vasca sotterranea per la raccolta dell’acqua per la sottostante fabbrica. Purtroppo non visitabile ma di grande interesse e fascino.
Un’altra vasca interrata in pietra si trova dalla parte opposta e da essa parte una condotta che scende allo stabilimento tessile, celata da una impervia scala di ben 144 gradini!
Dal cancello della villa la strada si riduce a mulattiera e gira attorno alla proprietà Botto per poi discendere alla strada comunale che da Miagliano raggiunge Case Code.
Qui parte il breve Sentiero della Madonna, una scorciatoia per il sentiero che sale verso il santuario di Oropa.
Il Sentiero della Madonna, dopo anni di abbandono, è stato completamente risistemato dal comune di Miagliano tra giugno e luglio 2020 con l’allargamento del sedime e l’apposizione di una staccionata in legno e di un nuovo ponticello sul rio che scende dalla collina e termina poco a monte del lavatoio intitolato al Cavalier Alberto Poma.

Obbligo di prenotazione

Programma di agosto

A Miagliano, grazie all’associazione Amici della Lana, continua il ricco programma di eventi con gli appuntamenti di “Wool Experience” del mese di agosto.

Il programma “Wool Experience” è un progetto sostenuto da Fondazione CR Biella, con il patrocinio del Comune di Miagliano, la Provincia di Biella e ATL Biella.

In questo mese ci saranno molte altre attività: si inizierà domenica 1 agosto con una pomeriggio per grandi e piccini in cui si costruirà parte del plastico della ex stazione ferroviaria di Miagliano; una visita guidata in lngua LIS, sostenuta dalla Rete Museale Biellese, grazie al progetto Attaccafili e poi le passeggiate programmate l’8 agosto al Castellazzo e il 22 agosto con l’autore Maurizio Pellegrini e il suo ultimo libro.

I laboratori manuali di lavoro ai ferri circolari con Linda Allegra il 29 agosto, il laboratorio sulla diversità con il performer Matteo Marchesi il 21 e 22 agosto e quello teatrale incentrato sulla gelosia di Otello con Fabio Banfo il 27-28-29 agosto. Nuove sperimentazioni teatrali con un laboratorio condotto a fine mese da  Giulia Cerruti di Torino.

Non mancheranno anche gli spettacoli con Storie di Piazza e un appuntamento speciale con Didì Garbaccio in questo ricchissimo mese.

I dettagli cn reative locandine specifiche verranno forniti più avanti.

Tutte le domeniche pomeriggio, in orario 14.30-18.30, sarà possibile visitare grazie ad un operatore della Rete Museale Biellese il sito del Lanificio Botto e la mostra permanente “Fuori dal gregge”

Per approfondimenti consultare il sito www.amicidellalana.it.

Per prenotazioni e informazioni: Whatsapp 320 0982237, amicidellalana@gmail.com.

FB: @amicidellalana

1° agosto con il trenino e con la LIS, la lingua dei segni

Inizio agosto con un nuovo e particolare appuntamento del programma Wool Experience, di Amici della Lana.
Wool Experience è un progetto sostenuto da Fondazione CR Biella, con il patrocinio del Comune di Miagliano, la Provincia di Biella e ATL.

Domenica 1 agosto alle ore 15.00, l’ex Lanificio Botto ospiterà “Il Treno a Miagliano”, un pomeriggio dedicato a grandi e piccini dedicato alla costruzione di parte del diorama dinamico rappresentante la ex stazione ferroviaria del paese, aiutando i progettisti nel realizzarne delle
parti. Dalle 16,30 ci sarà la possibilità di una visita guidata in Lingua dei segni, sostenuta da Compagnia di San Paolo grazie al progetto Attaccafili della Rete Museale Biellese.
“Il Treno a Miagliano” è un progetto volto a riscoprire un pezzo di storia biellese attraverso le sue linee ferroviarie che nel corso di 60 anni hanno trasportato persone, merci e vita vissuta tra i vari centri del nostro territorio e che hanno contribuito a rendere il “Made in Biella” famoso nel
mondo.
La ferrovia che transitava da Miagliano univa la città di Biella con la località di Balma, sede di importanti cave di sienite e lungo il percorso in Valle Cervo era raccordata con diversi stabilimenti tessili.
Il più importante di questi raccordi era sito proprio a Miagliano, stazione già di per sé fondamentale per la linea in quanto i convogli erano obbligati ad invertire il senso di marcia per poter proseguire il viaggio in Alta Valle.
La ferrovia fu fortemente voluta dai fratelli Poma che nel 1864 attivarono il grandioso cotonificio di Miagliano e pochi anni dopo avviarono gli studi per collegarlo alla stazione ferroviaria di Biella.
La linea Biella-Balma venne inaugurata il 31 dicembre 1891 e Miagliano dunque divenne un’importante centro nella vita della ferrovia, tutti i treni fermavano e ogni giorno i carri merci delle ferrovie statali giungevano fin dentro la fabbrica grazie ai sottocarrelli trasportatori che consentivano il trasporto dei mezzi a scartamento ordinario sulle linee a scartamento ridotto.
Come sempre la partecipazione è ad offerta libera ed è necessaria la prenotazione tramite l’email amicidellalana@gmail.com oppure al numero di telefono 320.098.2237.

Benessere&Benstare 25 luglio

 

Domenica 25 luglio a Miagliano ci sarà il secondo appuntamento legato alle giornate del “Benessere&Benstare”, dedicate alla ricerca dell’equilibrio e alla cura della persona.

La giornata prevede lezioni di Qi Gong, Taiji Quan e riflessologia plantare e l’esperienza di un libro che ci fa esplorare il nostro mondo interiore.
L’evento è aperto per tutti coloro che vogliono percorrere nuovi modi per stare bene.
 
PROGRAMMA:
Ore 10.00-12.00 Qi gong e Taijiquan con Natalina Bassetto
Ore 12.00-13.30 Riflessologia plantare con Daniela Rumi – 1a parte
Pranzo libero oppure convenzionato in trattoria
Ore 14.30-16.30 Riflessologia plantare con Daniela Rumi – 2a parte
Ore 16.30 Presentazione del libro”Il Mondo dentro”, di Andrea Pilati

 

Prenotazioni 320 0982237

 

 

18 luglio passeggiata da Pettinengo a Miagliano

Domenica 18 luglio uniremo natura, cibo e cultura grazie ad una piacevole escursione tra Pettinengo e Miagliano.
Dopo il ritrovo presso il Lanificio Botto di Miagliano ci sposteremo, grazie al minivan messo a disposizione da Beatour, fino a Pettinengo. Qui visiteremo il Museo dell’Infanzia, gestito dall’Associazione Piccola Fata, che permette di compiere un vero e proprio viaggio nel tempo anche grazie ad una aula d’asilo di inizio ‘900, con arredi, sussidi didattici e oggetti dell’epoca.
Al termine, inizierà l’escursione lungo i sentieri che un tempo collegavano i paesi di Selve Marcone, Locato e Andorno.
🐄🐖🐄 A San Giuseppe di Casto visiteremo la Cascina degli Eremiti dell’Azienda Agricola Biologica Antoniotti che produce salumi, carni, formaggi, di cui potremo degustare alcuni prodotti durante il pranzo al sacco a cura dell’Agriturismo Ca’ d’Andrei.
🏞 Dopo pranzo proseguiremo sempre a piedi verso Miagliano, per ripercorrere la storia della famiglia Poma e di uno dei primi villaggi operai piemontesi, passando per il Lanificio Botto, per arrivare ai giorni nostri con la valorizzazione delle lane autoctone, anche attraverso l’esposizione “Fuori dal gregge” e le attività promosse dall’Associazione Amici della Lana durante il programma estivo di “Wool Experience”.
👣 Il percorso a piedi è di ca. 10 km e si sviluppa su strade sterrate, sentieri nel bosco ed alcuni tratti di asfalto.
Adatto a tutti coloro che abbiano un minimo di allenamento alla camminata, non presenta particolari difficoltà.
Abbigliamento consigliato: abbigliamento a cipolla, zaino, scarpe da trekking, pantaloni lunghi, giacca impermeabile, borraccia con riserva d’acqua, repellente antizanzare, bastoncini consigliati, mascherina obbligatoria.
 
L’escursione guidata Filo > Walk è gratuita grazie al progetto AttaccaFili, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, in collaborazione con la Rete Museale Biellese e con Slow Food Travel Montagne Biellesi.
🍱 Il cesto pic nic a cura di Slow Food Travel sarà preparato dall’Agriturismo Ca’ d’Andrei, al costo di € 13.00.
 
👉 Prenotazione obbligatoria entro giovedì 15 luglio 2021 a:
Maria Laura (3338623573, messaggi WhatsApp – marialaura.delpiano@gmail.com)
La giornata si svolgerà seguendo i protocolli vigenti e potrà subire modifiche in base all’organizzazione interna.

Programma del mese di luglio

Un altro mese ricco di eventi con Amici della lana quello di luglio 2021.

Si parte con l’inaugurazione di una mostra con il Liceo G.Q.Sella e  diffusa dalla Rete Museale Biellese e dalla presentazione del libro di Luca Pasquadibisceglie “Le attese” il 4 luglio.

Si studiano nuovi sistemi didattici al mattino dell’11 luglio e nel pomeriggio si feltra con Marielle Dumiot  con il pubblico che desidera apprendere l’arte di feltrare e le affezionate volontarie con cui si sono realizzati apprezzati manufatti messi in esposizione al lanificio e a offerta libera per chi volesse usufruirne.

Un’altra Residenza d’artista nel weekend del 17-18 luglio questa volta all’insegna della pittura con Diana Rivadossi.

Il 18 luglio Sul sentiero delle sirene, da Pettinengo al Lanificio Botto con Maria Laura Delpiano e lo spettacolo del Mercato della Piazza con Storie di Piazza  a Pettinengo, con la regia di Manuela Tamietti.

Il 25 ritorna il nuovo appuntamento con Benessere&Benstare con Natalina Bassetto, Daniela Rumi e la presentazione del libro di Andrea Pilati: Il mondo dentro.

Il sabato 31 invece spazio alle famiglie per realizzare parti del plastico della ferrovia di Miagliano che verrà inaugurata nel mese di agosto con Davide Varesano.

Tutto ciò è possibile grazie al sostegno di Fondazione CR Biella e al pubblico che frequenta il Lanificio Botto  e Villaggio operaio.

Leggi l’articolo completo: Comunicato stampa Amici della lana mese di luglio 2021