Incontri di maggio

Il Comune di Miagliano aggiunge un nuovo tassello per lo sviluppo del territorio. Nelle settimane scorse ha infatti aderito all’Associazione Temporanea di Scopo per la gestione del Progetto Centro Rete Biellese Archivi Tessili e Moda.

Si tratta di un progetto pilota a livello nazionale promosso da Associazioni, Aziende e Istituzioni pubbliche e private del territorio biellese in collaborazione con ANAI Piemonte e Valle d’Aosta, con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali e della Regione Piemonte, il DocBI e la Provincia di Biella. Si basa principalmente sul censimento del patrimonio archivistico delle aziende tessili biellesi: nasce come iniziativa di supporto per la tutela e la salvaguardia delle ricchezze documentarie e delle testimonianze della memoria delle industrie tessili, sia nei rispettivi siti originari di conservazione sia con azioni mirate di recupero effettuate di concerto con le competenti autorità archivistiche.

Gli archivi tessili vengono valorizzati sul portale internet del Centro Rete ed inseriti in un database che mira ad integrare il passato con le realtà produttive di oggi.

Il patrimonio culturale miaglianese, strettamente legato al Villaggio Operaio Poma e al complesso del Lanificio Botto, saranno l’oggetto sul quale si concentrerà lo studio che il Comune di Miagliano ha commissionato ad un esperto in materia, il cui esito sarà sia la produzione di materiale da inserire nel portale del Centro Rete ma anche testi per la realizzazione di cartellonistica turistica, che verrà posizionata per le vie di Miagliano. Questo tassello si collega quindi alla progettualità del bando GAL, vinto da Miagliano nell’anno 2017 che permetterà la costruzione di un anfiteatro presso il Canale Roggia, quale esempio di rigenerazione urbana. Proprio il tema della rigenerazione urbana sarà il focus che si svilupperà nella settimana del 20 maggio a Miagliano, che ospiterà 25 ragazzi dell’Erasmus dell’Università di Padova e un gruppo della scuola di fotografia Phos di Torino. Questi laboratori sulla rigenerazione urbana sono il risultato di una collaborazione proprio tra Comune di Miagliano, Associazione Italiana Patrimonio Archeologia Industriale, Sovrintendenza, Università degli Studi di Padova. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *