Amici della lana

lana, fabbrica, paese, territorio

3 settembre 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Passeggiata con l’autore: Luca Pasquy- La meglio famiglia

Domenica 9 settembre alle h. 16,30 al Lanificio Botto Passeggiata con l’autore!

Il libro, romanzo di fantasia, narra le vicende che ruotano attorno alla gestione di una centrale elettrica, motore della vita di una cittadina del nord Piemonte a tutti nota: Biella. Una storia intensa e completa, che si snoda attraverso quasi 500 pagine di romanzo, alimentata dalla fantasia di Pasquy e da eventi che egli ha conosciuto nel corso della sua vita lavorativa.

Letture a cura di Valentina Banin, Francesco Logoteta e Massimiliano Gaggino.

Partenza dal Lanificio alle 16,30.

Scarica il  Comunicato stampa 9 settembre 2018

31 agosto 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Fotografare in Fabrica e visita alla Centrale e Magazzino lana

Domenica 23 settembre ritorna la passione per la foto e per gli ambienti di archeologia industriale, con la variante della figura umana.

Durante questo primo workshop di ritratto e figura ambientata, i partecipanti avranno modo di cogliere i vari aspetti della fotografia di ritratto.

Gli ambienti unici, esterni ed interni del lanificio F.lli Botto di Miagliano faranno da cornice ad una serie di riprese guidate, pur lasciando la massima libertà di interpretazione ai partecipanti.

Lo spirito del workshop e quello di dare la possibilità a tutti, ma in particolare ai meno esperti, di effettuare riprese che individualmente non potrebbero fare.

La “fabrica” è quella dell’appellativo dialettale che gli operai davano al luogo di lavoro, e con questo titolo si vuole riproporre quella familiarità che il titolo evoca, proponendo un workshop in un ambiente rilassato.

La partecipazione al workshop prevede una quota di € 30.00 a partecipante da versare sull’Iban di Amici della Lana, con specificato: quota workshop fotografico, nome e cognome.

IT49Z0335901600100000078102 banca prossima

Le adesioni andranno fatte esclusivamente per mail e dovranno pervenire entro domenica 16 settembre

amicidellalana@gmail.com

info@piergiorgiobassoli.com

Scarica i dettagli per la partecipazione Fotografare in Fabrica

In ottobre ci sarà a titolo gratuito la possibilità di analizzare il proprio operato partendo dalla didattica, dall’inquadratura e dalle scelte effettuate durante i vari workshop  di fotografia tenuti al Lanificio, con un insegnante d’eccezione: Riccardo Poma.

—————————————————————————————————-

Per tutti a ingresso libero, a seguire il 23 settembre visita al magazzino della lana sucida e alla Centrale Idroelettrica dalle ore 15.

Visita guidata con Nigel Thompson e la Rete Museale Biellese

28 agosto 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Il villaggio degli operai

Comunicato stampa MappaBi e Villaggio degli operai

Il prossimo appuntamento con la Rete Museale di Miagliano avverrà nel fine settimana con il progetto di Mappatura Sonora del territorio di Identità sonore che, in collaborazione dell’associazione Il Vergante e il contributo dell’ANG (Agenzia Nazionale dei Giovani), andrà a caccia di suoni sul nostro territorio patendo proprio dall’elemento acqua e dalla fabbrica di Miagliano per poi svilupparsi in altre sedi museali. L’iniziativa è aperta ai giovani ed è gratuita. Prenotazioni e informazioni Ted Martin Consoli tel. 3245589234

Domenica 2 settembre la visita guidata del Lanificio Botto appartenente alla Rete Museale Biellese avrà come titolo Il villaggio degli operai. Visita guidata per le vie di Miagliano alla scoperta del villaggio operaio e alle opere assistenziali Poma.

Lo sapete che quello di Miagliano è stato uno dei primi villaggi operai del Biellese? Fu realizzato dai Poma, tra il 1870 ed il 1890, prendendo ispirazione da quelli costruiti in Inghilterra, Belgio e Francia proprio perché in Italia non ne esistevano. A villaggio completato i vari edifici ospitavano fino a quasi 700 persone. Oltre alle case operaie, i Poma realizzarono anche diverse opere socio-assistenziali per i propri operai: l’asilo e il nido, le scuole elementari, il magazzino alimentare, la mensa aziendale, i lavatoi e un locale con sala da ballo e molto altro ancora. Come per esempio, il ponte sul torrente Cervo, ormai caratteristico del paesaggio, che fu costruito tra il 1919 ed il 1921 ed è uno dei primi in cemento armato in Italia.
La giornata prevede la normale visita tra le 14,30 e le 16,00 alle esposizioni presenti al Lanificio: “Fuori dal gregge”, “Marionette appassionate” e le esposizioni fotografiche che rappresentano un carattere distintivo del luogo. La partenza con la guida per le vie del paese alla scoperta del villaggio operaio avverrà alle 16.00.

www.amicidellalana.it, amicidellalana@gmail.com, 3200982237

 

24 agosto 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Residenze settembre e ottobre

 

 

Teatro, poesia, teatro di figura, musica, fotografia, suoni, ascolto,  …. questi sono gli elementi che daranno continuità alla didattica iniziata con l’apertura della Rete Museale di giugno.

Alcuni seminari saranno residenziali e si svolgeranno tra Sagliano Micca (Frazione Falletti) e Miagliano, al Lanificio. I seminari brevi si svolgeranno invece al lanificio ma non mancheranno le esperienze intorno al Lanificio, lungo la roggia, il Cervo e i boschi.

informazioni info@storiedipiazza.it, amicidellalana@gmail.com

Per MappaBi vedi sotto

 

24 agosto 2018
di Amici della Lana
0 commenti

MappaBi 2.0 il primo seminario sarà al Lanificio

Microfono 3 Dio

MappaBi 2.0 – Filiere Sonore

Laboratorio sui suoni del territorio

Presentato da Identità Sonore

31 agosto, 1 e 2 settembre

gratuito

informazioni info@mappasonorabi@gmail.com, tel 3245589234

La tappa di apertura si terrà al Lanificio Botto di Miagliano, il venerdì sera. La tematica è quella dell’acqua.

MappaBI è un progetto finalizzato a mappare il territorio biellese in funzione del suono. Sfruttando le tecniche di registrazione binaurali che offre uno microfono a forma di orecchio, raccoglieremo, delle tracce audio che rappresentano il territorio e la sua identità acustica. In questo workshop intensivo l’udito sarà il protagonista. Presentato sperimentalmente nel 2016 al Lanificio Botto ritorna in versione aggiornata grazie all’Associazione Il Vergante e il contributo dell’ANG (Agenzia Nazionale Giovani)

https://www.facebook.com/events/223294894986162/

 

8 agosto 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Visita alla Centrale e Raffaele Antoniotti Duo – 26 agosto

Il 26 agosto alle h. 17 scoprendo le … energie nascoste di Miagliano in passeggiata potremmo visitare una delle due Centrali Idroelettriche, ma non solo, potrà accadere di incontrare lungo il canale Poma un duo, quello di Raffaele Antoniotti.

Antoniotti vincitore della selezione per l’Italia settentrionale di Suonare Folkest 2013 è musicista polistrumentista di lunga esperienza, organettista d’eccezione, che esprime con questa nuova formazione in duo un nuovo sound. Al suo fianco Paola Iachini.

In questo ensemble un Folk percepito come cultura viva e quindi in continua evoluzione ma che coltiva allo stesso tempo il rigoroso rispetto delle strutture delle danze.

Sound che permea le sue composizioni originali ed i suoi arrangiamenti creando alle volte atmosfere quasi surreali.

Il repertorio spazia  dalla tradizione franco-occitana a quella europea, con musiche sapientemente arrangiate che si  intersecano trasversalmente con suoi brani originali in uno stile interpretativo inconfondibile e  personalissimo.

Offerta libera

amicidellalana@gmail.com, 3200982237

Comunicato stampa Centrale e Duo del 26 agosto

6 luglio 2018
di Amici della Lana
0 commenti

Metodo Feldenkrais 14-15 luglio

14 luglio orario 10:00- 12:30 e 14:00-15:30

15 luglio orario 10:00 – 12:30

Lanificio Botto-Miagliano (BI)

Che cos’è il metodo Feldenkrais?

E’ un metodo di auto-educazione attraverso il movimento, si basa essenzialmente sul prendere consapevolezza dei propri movimenti e dei propri schemi motori e quindi, attraverso il movimento, di espandere la consapevolezza di sé nell’ambiente. È composto da sequenze di semplici movimenti che coinvolgono ogni parte del corpo, dall’ascolto profondo delle sensazioni che essi suscitano, dallo sviluppo di nuovi modi di muoversi, atteggiarsi e percepirsi.

Silvia Conte nel 2001 si iscrive al corso di formazione per insegnanti MI4 con la direzione didattica di Elizabeth Beringer e Mara Della Pergola.

Di questo metodo Silvia dice:

Il metodo Feldenkrais mi affascina perchè, anche dopo anni, riesce sempre a sorprendermi!
Per anni frequento corsi e laboratori di teatro, prediligendo il lavoro corporeo.

In uno di questi, condotto da Sabrina Marsili, vengono proposte delle sequenze di movimenti presi dal Metodo Feldenkrais®.

Incuriosita e affascinata da questo innovativo approccio al movimento, mi iscrivo al corso per diventare insegnante e mi diplomo nel 2005. Da allora insegno sia lezioni di gruppo che individuali in varie strutture, organizzo corsi ed eventi con professionisti anche di altre discipline e propongo seminari a tema.

Ho collaborato con varie associazioni locali tra cui: Università della terza età di Ivrea, unione ciechi, studio Logopedia, associazione Nordic Walking di Andrate.

Continuo ad aggiornarmi partecipando ad incontri studio e post formazione.

Sono iscritta all’Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais (AIIMF) e socia-fondatrice dell’associazione culturale ‘spazio UP!’.

Quota laboratorio

95 euro compreso pernottamento e colazione. Per chi non necessita di alloggio il costo è di 75 euro.

Per tutti i seminari occorre tessera associativa di 15 euro, a parte.

Prenotazioni info@storiedipiazza.it, whatsapp 3200982237

Scarica il Comunicato stampa Wool Experience 2018 del 14-15 luglio